Tartufi - Funghi - Pecorini di fossa - Salumi artigianali -
Paste caserecce - Dolci tradizionali

Selezione vini marchigiani


s     f
Il recupero delle ricette storiche
Un passato di piatti quali il ‘ciavarro’ minestra di ceci e farro di fine inverno
(quando nei sacchi avanzavano vari tipi di legumi: lenticchie, cicerchia, ceci,
fagioli, fave e cerali) è considerato il piatto più antico delle Marche.
O il ‘formaggio del boia’ così chiamato perché anticamente veniva regalato al
boia per entrare nelle sue grazie e che quest’ultimo nascondeva in anfratti di tufo
che ne favorivano la stagionatura.

Nel piatto, la sincerità della cucina marchigiana
Ai 50 coperti di Da Rolando, che nella bella stagione dalle 2 sale interne si trasferiscono sotto un fresco e lussurreggiante pergolato, tutto, dagli antipasti
con salumi regionali e crescia, a liquori e distillati, passando per le gustose paste
fatte a mano e i succulenti secondi, parla della sincerità delle terre marchigiane,
dei loro frutti e delle loro genti.

___________________________________________________________________________________





___________________________________________________________________________________

la confraternita dell'aringa
a San Costanzo